Personale delle pulizie del Garibaldi, previsti 11 licenziamenti

Lo dichiara la Cgil che parla di "procedura di licenziamento collettivo che nasce da un esclusivo conflitto di natura economica tra Arnas e Russotti e non invece da un problema di esubero di personale"

Sono undici i licenziamenti previsti per il personale di sanificazione e pulizia impiegato presso l’Arnas Garibaldi di Catania, e gestito dalla Russotti Hotels. E per il 23 aprile è stato proclamato lo sciopero. Lo comunicano il segretario generale della Filcams Cgil di Catania, Davide Foti, e Concetta La Rosa della segreteria provinciale, che parlano di "procedura di licenziamento collettivo che nasce da un esclusivo conflitto di natura economica tra Arnas e Russotti e non invece da un problema di esubero di personale, che invece risulta tutto utile e indispensabile al servizio".

Continuano Foti e La Rosa: "Non accettiamo che i lavoratori debbano pagare sulle loro spalle i mancati accordi economici fra aziende. Fra l’altro l’Arnas ha appena concluso le procedure di una “gara ponte” che dovrebbe poi portare a quella CUC (Centro Unico Committenza) della Sicilia, che ha visto la Russotti partecipare con una offerta che poco si discosta dalla precedente, e che prevede anche servizi aggiuntivi. Rimaniamo sgomenti di fronte a tale decisione, oltre a non capirne le ragioni. Più volte Arnas e Russotti hanno ripetutamente smentito le ragioni esposte dall’altro. Anche questa volta la Filcams Cgil di Catania scenderà in campo a tutela e difesa dell’occupazione proclamando una prima giornata di sciopero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento