Peschereccio catanese affonda a Portopalo, disperso il comandante

In corso le ricerche per ritrovare Giovanni Costanzo a capo dell'imbarcazione "Santo Primo", gli altri due marinai a bordo si sono salvati aggrappandosi ad una tavola di legno fino a che non sono arrivati i soccorsi

A causa probabilmente delle cattive condizioni del mare ieri sera è affondato il peschereccio catanese "Santo Primo", nelle acque siracusane di Portopalo di Capo Passero. A bordo due marinai e il comandante, Giovanni Costanzo, del quale per il momento non si hanno notizie. Gli altri due uomini invece sono riusciti a mettersi in salvo aggrappandosi, fino all'arrivo dei soccorsi, ad un pezzo di legno. Al momento i due marinai si trovano ricoverati all'ospedale di Noto, Costanzo è invece ancora disperso. Sul posto sono presenti i mezzi navali e l'elicottero della capitaneria di porto. Le ricerche del capitano del peschereccio sono attualmente in corso.

IN AGGIORNAMENTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento