Sequestrati cento chili di spadotti illegali e tombarelli in pescheria

Il pesce, dichiarato commestibile dai veterinari dell’Asp di Catania, è stato donato alla Caritas Diocesana

Il carico sequestrato

Stavano portando al mercato di Catania 24 "puddicinedda", pesci spada di piccole dimensioni, per venderi illegalmente. Ma la polizia si è accorta del "carico sospetto" e ha eseguito il sequestro di cento chili di pesce appena pescato nel golfo di Catania.

L'operazione è stata messa in atto da una volante che ha fermato ieri un’autovettura con a bordo due persone. Oltre ai numerosi spadotti, avevano nel bagagliaio anche 6 tombarelli. Il pesce, dichiarato commestibile dai veterinari dell’Asp di Catania, è stato donato alla Caritas Diocesana. Il conducente è stato denunciato per non aver mai conseguito la patente di guida e la vettura è stata sottoposta a sequestro perché sprovvista di copertura assicurativa, con tanto di verbale da 6 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento