menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltivava marijuana sotto falso nome: arrestato latitante catanese

Aveva preso in affitto un terreno ad Enna, dove coltivava 160 piante di cannabis che avrebbero fruttato più di 800 chilogrammi di droga

.Coltivava marijuana e aveva preso in affitto sotto falso nome un terreno ad Enna: si nascondeva così il latitante catanese Antonio Consoli, pluripregiudicato 45enne, arrestato per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, sostituzione di persona, contraffazione e ricettazione.

L'arresto dell'uomo risale all'11 agosto scorso quando i carabinieri avevano fermato in contrada Vallone di Fontana Murata del Comune di Centuripe, due coniugi catanesi: Alfio D'Antoni, pregiudicato, e la moglie Corradina Saitta Corradina, entrambi di 41 anni, all'interno di una piantagione con 160 piante di cannabis.

Nel corso delle indagini successive i carabinieri,  coordinati dal Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Enna Stefania Leonte, hanno accertato che il terreno dove si trovava la piantagione era stato preso in affitto con regolare contratto da Consoli sotto falso nome. Dopo la sua fuga, i militari hanno pedinato i familiari fino a quando, ieri mattina, è stato individuato a bordo di un'auto vicino Catania e bloccato. La coltivazione sequestrata in agosto avrebbe fruttato oltre 800 kg di sostanza stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento