Piazza Caduti del Mare, sequestro di pesce non commestibile

Il pescato rinvenuto nel corso del controllo è stato immediatamente sottoposto a sequestro e, a seguito dei controlli effettuati dal personale sanitario dell’Asp di Catania che lo ha dichiarato non idoneo alla consumazione, trasferito per la successiva distruzione presso strutture autorizzata

foto archivio

Continua l’attività diretta a verificare, su tutto il territorio etneo, il regolare rispetto delle norme in materia di pesca ed a tutelare il consumatore, con riguardo alle garanzie di tracciabilità del pescato.

Oggi il Nucleo Operativo Difesa Mare della Guardia Costiera di Catania in un’attività congiunta con personale dell'Arma dei Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante, a seguito di accertamenti sulla filiera della pesca, hanno deferito, alla competente Autorità Giudiziaria, due venditori abusivi per reati inerenti la mancanza delle condizioni igienico sanitarie previste per la vendita del pescato.

Il pescato rinvenuto nel corso del controllo eseguito in Piazza Caduti del Mare, in uno dei quartieri popolari storici della Citta di Catania, è stato immediatamente sottoposto a sequestro e, a seguito dei controlli effettuati dal personale sanitario dell’ASP di Catania che lo ha dichiarato non idoneo alla consumazione, trasferito per la successiva distruzione presso strutture autorizzata .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento