Deposta una targa in ricordo di Peppino Impastato a San Nullo

I consiglieri della quarta municipalità Andrea Spina e Giuseppe Ragusa hanno donato una targa dedicata a Peppino Impastato e deposta nell'omonima piazza del qurtiere San Nullo

I consiglieri della quarta municipalità Andrea Spina e Giuseppe Ragusa hanno donato una targa dedicata a Peppino Impastato e deposta nell'omonima piazza del qurtiere San Nullo. Un'area all'aperto, donata alla città dal Rotary Club sotto la passata amministrazione, che necessita di una rivalutazione completa del verde pubblico per poter essere fruibile dai cittadini. I due consiglieri hanno voluto deporre la targa per ricordare l'impegno personale di Peppino Impastato nella lotta alla mafia ed i suoi valori civici e politici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento