Zona Piazza Teatro Massimo, minacce e rapine a prostitute: arrestato immigrato

Era ospite del "Villaggio della solidarietà" nel Cara di Mineo. E' stato ora rinchiuso nel carcere di Catagirone. L'uomo, cittadino del Gambia, secondo quanto ricostruito nello scorso luglio, armato dei cocci di una bottiglia di vetro, ha aggredito diverse donne

E' stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver rapinato prostitute. L'uomo, S. P. C., 29 anni, cittadino del Gambia, secondo quanto ricostruito nello scorso luglio, armato dei cocci di una bottiglia di vetro, ha aggredito diverse donne che si prostituivano nella zona del Teatro Massimo Bellini, a Catania per derubarle, riuscendovi in alcuni casi e fallendo in altri.

Era ospite del "Villaggio della solidarietà" nel Cara di Mineo di Mineo. E' stato ora rinchiuso nel carcere di Catagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento