Zona Piazza Teatro Massimo, minacce e rapine a prostitute: arrestato immigrato

Era ospite del "Villaggio della solidarietà" nel Cara di Mineo. E' stato ora rinchiuso nel carcere di Catagirone. L'uomo, cittadino del Gambia, secondo quanto ricostruito nello scorso luglio, armato dei cocci di una bottiglia di vetro, ha aggredito diverse donne

E' stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver rapinato prostitute. L'uomo, S. P. C., 29 anni, cittadino del Gambia, secondo quanto ricostruito nello scorso luglio, armato dei cocci di una bottiglia di vetro, ha aggredito diverse donne che si prostituivano nella zona del Teatro Massimo Bellini, a Catania per derubarle, riuscendovi in alcuni casi e fallendo in altri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Era ospite del "Villaggio della solidarietà" nel Cara di Mineo di Mineo. E' stato ora rinchiuso nel carcere di Catagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 1095 contagiati (+159), i morti a Catania sono 15

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

Torna su
CataniaToday è in caricamento