Piazza Università: protesta dei lavoratori socio-assistenziali, sette mesi senza stipendio

Le assistenti sanitarie che per conto del Comune svolgono il servizio di assistenza agli anziani e ai disabili gravi, nei mesi scorsi avevano chiesto che si pagassero due mesi in uno, in modo da mettersi in pari gradualmente

Sette mesi senza stipendio è questa la situazione delle lavoratrici delle cooperative socio-assistenziali, che oggi sono scese in piazza Università per protestare e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla loro drammatica condizione lavorativa.

Le assistenti sanitarie che per conto del Comune di Catania svolgono il servizio di assistenza agli anziani e ai disabili gravi, nei mesi scorsi avevano chiesto, senza ottenere risposta, che si pagassero due mesi in uno, in modo da mettersi in pari gradualmente. Inoltre, avevano lanciato - insieme ai Comunisti italiani-Federazione della Sinistra che anche stavolta le affiancano - la proposta provocatoria che per qualche mese non venissero pagati i consiglieri comunali e quei soldi fossero destinati a pagare gli stipendi irrisori delle dipendenti che, negli ultimi mesi , si sono viste anche ridurre le ore di lavoro da parte del Comune.

Il sit- in dei lavoratori socio-assistenziali contro l’amministrazione Stancanelli, proseguirà anche domani, martedì 15 maggio, sempre in Piazza Università.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento