Piazza Verga, per posteggiare su strisce blu si paga il "pizzo" al parcheggiatore

Numerosi sono i parcheggiatori abusivi che indirizzano gli automobilisti sugli stalli liberi della Sostare o in quelli riservati

Per parcheggiare sulle strisce blu di piazza Verga, oltre ad un pizzico di fortuna, da qualche tempo "serve" l'aiuto di una assortita squadra di posteggiatori abusivi. Si tratta di almeno due soggetti diversi, di apparente nazionalità romena, che indirizzano gli automobilisti, alla ricerca disperata di un posto auto, sugli stalli liberi della Sostare e perfino in quelli gialli riservati a taxi, mezzi delle forze dell'ordine e vetture di servizio dell'hotel Exelcior.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una consuetudine sempre più diffusa in città, quella dei parcheggiatori abusivi presenti perfino negli stalli a pagamento, che costringe i cittadini a sborsare cifre impensabili per assicurarsi un posto auto relativamente "sicuro". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento