menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazzale Candido Cannavò, concluso l'intervento di ripulitura del murales

A realizzarlo è stato lo stesso autore, Andrea Marusic, accompagnato dal direttore dell'Accademia di Belle Arti, Virgilio Piccari. Per l'intervento è stato necessario utilizzare speciali solventi e vernici

E' stato concluso l'intervento di ripulitura del murales di Candido Cannavò, nell'omonimo piazzale, dal parte dello stesso autore, Andrea Marusic.

Il dipinto era stato imbrattato da sconosciuti nei giorni intorno a Ferragosto. L'artista, finalmente in possesso del necessario, ha concluso il lavoro. L'intervento di ripristino è avvenuto con speciali solventi e vernici ed è stato effettuato in due sessioni.

Infatti, dopo il primo intervento si è dovuto attendere che la vernice usata per ricostruire il fondo bianco del murales si asciugasse in maniera da ricostruire le linee del volto del giornalista.

Ad accompagnare Marusic è stato il direttore dell'Accademia di Belle Arti, Virgilio Piccari. E' stato anche ripristinato il disegno del fabbricato a fianco che risultava imbrattato con altri schizzi di vernice. Il primo intervento era stato effettuato sin dallo scorso 17 agosto, su precise disposizioni del sindaco Enzo Bianco, quando le squadre del Comune di Catania e della Multiservizi, coordinate dal responsabile per gli interventi straordinari Rosario Marino, hanno provveduto a ripulire l’intera piazza da scritte e scarabocchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento