rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Picanello, controllata e sanzionata un'autorimessa abusiva

Durante l’attività di controllo volta a verificare la regolarità delle armi legittimamente detenute, un uomo di 79 anni è stato indagato  per reati in materia di armi

Nei giorni scorsi, personale del commissariato Borgo Ognina ha effettuato controlli straordinari nel quartiere Picanello. Nel corso delle operazioni, è emersa un’attività di autorimessa, condotta in maniera del tutto abusiva. All’interno dell’esercizio, erano presenti 11 autovetture in riparazione ma il titolare, sentito in merito, ha ammesso di esercitare senza provvedere ad alcun adempimento fiscale, privo di Scia e senza i requisiti essenziali per l’attività di meccatronica: pertanto, è stato sanzionato amministrativamente dalla Polizia Locale, presente all’accertamento, al pagamento della somma di euro 6 mila circa ed è stata sequestrata l’attrezzatura da lavoro.

Durante l’attività di controllo volta a verificare la regolarità delle armi legittimamente detenute, un uomo di 79 anni è stato indagato  per reati in materia di armi, avendo omesso di comunicare all’Autorità il cambio del luogo di detenzione delle armi, e per la loro omessa custodia.

L’uomo, circa 10 anni fa, ha trasferito nel quartiere di Picanello molte armi da sparo (pistole e fucili) e circa 100 munizioni, custodendole semplicemente all’interno di una bottega commerciale, dentro una scatola di cartone o semplicemente incartate e poggiate per terra. Tutte le armi sono state sottoposte a sequestro penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picanello, controllata e sanzionata un'autorimessa abusiva

CataniaToday è in caricamento