Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Picanello

Picanello e la scuola distrutta: occupato l'ex plesso Capponi-Recupero

Si tratta dell'ex scuola Capponi Recupero da anni abbandonata e alla merce di vandali. Mentre a livello nazionale Renzi si batte per varare il nuovo piano scuole, da Catania ecco uno un esempio di edificio scolastico dimenticato

Ennesimo ecomostro, questa volta all'interno del quartiere Picanello in via Villa Glori. Si tratta dell'ex scuola Capponi Recupero da anni abbandonata e alla merce di vandali. Mentre a livello nazionale Renzi si batte per varare il nuovo piano scuole, da Catania ecco uno un esempio di edificio scolastico dimenticato negli anni e destinato al degrado e alle scorrerie continue dei vandali.

Due piani totalmente abbandonati, con mura distrutte, scale asportate, detriti sparsi dappertutto. Uno spettacolo indecente, come mostrano le stesse immagini. A smuovere le acque nella giornata di oggi i membri del collettivo Aleph, i quali hanno deciso di occupare la struttura per ridestinarla, dopo i dovuti lavori all'interno, ad attività di doposcuola e recupero sociale.

"La struttura - denunciano i membri del collettivo - era stata recentemente adeguata alle norme antincendio, ma per un fattore di sottodimensionamento, un numero esiguo di alunni, era stata chiusa e i fondi destinati per il recupero dirottati verso altro".

Dalla seconda circoscrizione i consiglieri Marco di Blasi e Adriana Patella prendono atto dell'occupazione e fanno sapere che "L'amministrazione non dovrà restare indifferente allo stato nel quale versa l'ex plesso scolastico, ma innescare l'iter previsto dalle regole per provare a riutilizzare uno spazio potenzialmente importante per il quartiere".

Alle spalle del plesso abbandonato, sorge invece l'altro plesso della Capponi, attualemente in piedi e perfettamente funzionante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picanello e la scuola distrutta: occupato l'ex plesso Capponi-Recupero

CataniaToday è in caricamento