Blitz dei "lupi" in via Vezzosi, scoperta una mansarda trasformata in un laboratorio per la droga

Sulla porta i carabinieri hanno trovato un cartello con su scritto: "Se provate ad entrare sarò costretto ad usare tutta la mia prepotenza"

I carabinieri de di Catania hanno arrestato il 35enne catanese Vito Finocchiaro,per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. È stata un’azione fulminea quella degli uomini della Squadra “Lupi” che ieri sera, al termine di una breve ma proficua attività info-investigativa, hanno fatto irruzione in una palazzina di via Vezzosi, nel cuore del quartiere Picanello, luogo in cui hanno scoperto che il locale mansardato, protetto da una porta in ferro, sulla quale era stato apposto un cartello ”con sopra scritto:"Se provate ad entrare sarà costretto ad usare tutta la mia prepotenza", era in realtà un mini laboratorio dove l'uomo preparava la droga da piazzare successivamente in strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su uno dei banchi da lavoro, i militari hanno trovato e sequestrato 58 dosi di marijuana (circa 120 grammi), tre bilancini elettronici di precisione, una macchinetta per sigillare sottovuoto, nonché numerose bustine di plastica trasparente dotate di chiusura a binario. La droga e il materiale sono stati sequestrati, mentre l’arrestato attenderà la direttissima in regime di arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento