Preparavano una rapina ad una rivendita di tabacchi, un arresto

Tre uomini stavano preparando una rapina ai danni della vicina rivendita di tabacchi. Uno è stato arrestato. Sono in corso ulteriori indagini finalizzate all'individuazione degli altri due complici

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato, in flagranza di reato, il pregiudicato A.B., 24enne di Catania, per ricettazione, detenzione illegale di arma da fuoco e lesione, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

I militari, che pattugliavano al mattino, prima dell’apertura dei negozi, le strade del quartiere Picanello, hanno notato un furgone con tre individui sospetti a bordo nei pressi di una rivendita di tabacchi di via Messina. Alla vista della pattuglia che si avvicinava per controllarli si sono dati a precipitosa fuga a piedi per le vie limitrofe.

L’immediato inseguimento  ha consentito di bloccare A.B. il quale , per garantirsi l’impunità, seppur invano, ha reagito  con calci e pugni contro uno dei militari. Il giovane è stato trovato in possesso di una pistola calibro 22 con matricola abrasa e di un passamontagna di lana. Il furgone abbandonato è risultato rubato a Catania il 9 ottobre scorso ed all’interno sono stati trovati guanti in lattice e sacchetti di plastica neri che probabilmente avrebbero riempito con la refurtiva. Date le circostanze non si esclude che i tre stavano preparando una rapina ai danni della vicina rivendita di tabacchi. Sono in corso ulteriori indagini finalizzate all’individuazione degli altri due complici.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento