menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la compagna e le punta un coltello alla gola: arrestato 35enne

La donna nel momento dell'aggressione aveva in braccio la figlia di tre mesi, ultima arrivata oltre ad altri tre bimbi di 7, 5 e 3 anni

Le ha puntato un coltello alla gola mentre la donna teneva in braccia la figlia di appena tre mesi. Un romeno di 35anni è stato arrestato dai carabinieri di Mineo per maltrattamenti in famiglia aggravati. L'aggressore, sempre ubriaco, per anni ha picchiato la connazionale di 32 anni, accusandola di adulterio e spogliandola della propria dignità. Con la donna, oltre la neonata, ha altri tre figli di 7,5 e 3 anni.

A soccorrere la vittima la sorella di lui che avendolo ripreso con lo smartphone mentre aggrediva la moglie ha minacciato di denunciarlo. L'aggressore ha risposto testualmente alla sorella: "ti infilo il cellulare in bocca e poi ti mando qualcuno ad ammazzarti di botte". Così proprio la sorella l'ha denunciato e i militari hanno ricostruito minuziosamente la via crucis patita dalla donna. L'arrestato è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Sicurezza

Fughe delle piastrelle: i prodotti da utilizzare

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento