Aggredisce e picchia la compagna e il figlio di 3 anni: arrestato 22enne

Dopo quattro anni di violenze fisiche e psicologiche, anche durante la gravidanza, la vittima ha deciso di denunciarlo

I carabinieri di piazza Verga hanno arrestato un catanese di 22 anni, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catania in ordine ai reati di atti persecutori aggravati. L’uomo non si rassegnava all’idea della fine della relazione sentimentale con la donna - 21 anni - dalla quale aveva avuto un bambino. La storia d’amore era giunta dopo quattro anni al capolinea per l’eccessiva gelosia dell’uomo, l’apostrofava spesso con frasi quali “bastarda e prostituta”, trasformatasi in ossessione che il più delle volte sfociava in violenza fisica. Il 22enne aveva picchiato la donna anche quando era incinta causandole delle lesioni al cuoio capelluto e al bulbo oculare.

 Il persecutore ha iniziato a tormentare la vittima minacciandola di morte, pedinandola, appostandosi sotto casa, fino a farla isolare dal contesto familiare e sociale. Vessazioni che estendeva a qualsiasi persona, uomo o donna si trovasse in compagnia della giovane. In diverse circostanze l'uomo ha strattonato energicamente e preso a schiaffi anche il figlioletto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La forza di dire basta a questa sorta di martirio ha condotto la donna dai carabinieri  che accogliendola proprio nell’ufficio dedicato alle fasce deboli, creato due anni fa in collaborazione con l’Associazione “Soroptimist International Italia” Club di Catania, l’hanno ascoltata per poi avviare i dovuti riscontri investigativi. Indagini che hanno consentito di avvalorare quanto denunciato dalla vittima e di fornire all’autorità Giudiziaria quelle prove tradotte in seguito nell’ordine di arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento