rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Nesima

Picchia la convivente e si barrica in casa con il figlio neonato: arrestato

Gli agenti sono intervenuti dopo la segnalazione della moglie, che scappando da casa non è riuscita a portare via il terzo figlio. Aggrediti anche la madre e il fratello della donna che hanno provato a fermarlo

Un ventottenne pregiudicato, dopo avere picchiato la moglie davanti ai figli ed essersi in casa con l'ultimogenito di tre mesi, è stato arrestato a Nesima dagli agenti delle volanti della polizia per maltrattamenti in famiglia, aggravati dall'aver commesso i fatti in presenza dei figli minorenni, e lesioni personali dolose.

Gli agenti sono intervenuti dopo la segnalazione della moglie, che scappando da casa non è riuscita a portare via il terzo figlio. La donna ha raccontato ai poliziotti che in suo aiuto erano intervenuti la mamma e il fratello: la prima, a causa dei colpi subiti, ha perso i sensi ed è svenuta, mentre il giovane è stato afferrato per il collo e colpito in viso. 

La donna, vittima di violenze da anni, è riuscita a scappare con due dei figli minorenni, senza riuscire a portare con sé il più piccolo. Dopo una trattativa con gli agenti l'uomo è stato arrestato. E' stato necessario richiedere l'intervento del 118 per soccorrere le vittime di violenza e per il successivo trasferimento in ospedale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la convivente e si barrica in casa con il figlio neonato: arrestato

CataniaToday è in caricamento