Cronaca

Picchia i genitori anziani per estorcere denaro, scatta il divieto di avvicinamento

L'ultimo episodio risale all’agosto 2017, l’uomo dopo aver ricevuto un rifiuto da parte dell’anziana madre, per una richiesta di denaro, l’ha presa a pugni e calci minacciando sia lei che il padre 83enne

 I poliziotti del commissariato centrale hanno notificato un provvedimento di divieto di avvicinamento alle parti offese, a distanza inferiore di 1 chilometro emesso dal Gip,  a carico di A.G classe 1974, pregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti aggravati contro familiari ed estorsione continuata.

Gli accertamenti condotti dagli agenti hanno consentito di appurare che, gli anziani genitori erano oggetto di continue violenze e vessazioni, da parte del figlio cominciate nel lontano 2015 a seguito delle quali la madre 83enne in più circostanze è stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale Vittorio Emanuele.

Le violenze e le minacce che costringevano i due anziani a vivere in uno stato di soggezione psichica e di paura, si verificavano puntualmente ogniqualvolta il figlio, nullafacente, avanzava richieste di denaro che i genitori non erano in grado di soddisfare. L'ultimo episodio risale all’agosto 2017, l’uomo dopo aver ricevuto un rifiuto da parte dell’anziana madre, per una richiesta di denaro, l’ha presa a pugni e calci minacciando sia lei che il padre 83enne

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia i genitori anziani per estorcere denaro, scatta il divieto di avvicinamento

CataniaToday è in caricamento