Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Picchia la moglie e si scaglia contro i carabinieri intervenuti in aiuto della donna

La donna soccorsa e trasportata all’Ospedale di Bronte è stata visitata e riscontrata affetta da “trauma cranico non commotivo-con contusione all’emitorace sinistro” guaribili in decina di giorni circa

Stanotte è giunta al 112 una richiesta d’aiuto da parte di una giovane romena di 23 anni che affermava di essersi dovuta rifugiare nella camera da letto per sfuggire all’ira del marito che, ubriaco, la stava picchiando.

Attraverso le indicazioni fornite dalla donna il Comandante della Stazione di Maletto e un Carabiniere immediatamente si sono recati nell’abitazione di via Gulino dove, accedendo in casa, hanno affrontato l’energumeno che, ancora in preda ai fumi dell’alcool, non ha esitato ad aggredire i militari che, solo dopo una violenta colluttazione, sono riusciti a renderlo inoffensivo ed ammanettarlo.

La donna soccorsa e trasportata all’Ospedale di Bronte è stata visitata e riscontrata affetta da “trauma cranico non commotivo-con contusione all’emitorace sinistro” guaribili in decina di giorni circa.

L’arrestato, un romeno di 33 anni, è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza con l’accusa di lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e si scaglia contro i carabinieri intervenuti in aiuto della donna

CataniaToday è in caricamento