"Marito-padrone" picchia la moglie davanti al figlio piccolo, arrestato

Da anni, sottolinea la Procura di Catania, "le aveva anche vietato di sentire e incontrare i propri familiari, anch'essi abitanti a Catania"

Un mauriziano di 50 anni è stato arrestato dalla sezione di polizia giudiziaria della polizia di Stato della Procura di Catania per maltrattamenti alla moglie in esecuzione di un'ordinanza cautelare in carcere emessa dal Gip. Le indagini, coordinate dalla Procura distrettuale, sono state avviate dopo la denuncia della donna, esasperata dai continui maltrattamenti fisici e psicologici commessi dal marito anche alla presenza del loro figlio minorenne.

La vittima e il bambino sono stati affidati alle cure di una casa protetta. L'indagato, che in passato era stato arrestato per maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie, secondo l'accusa, aveva "instaurato un intollerabile regime di vita familiare comportandosi da marito padrone, picchiando frequentemente la donna, insultandola e denigrandola quotidianamente, fino a costringerla a modificare le proprie abitudini di vita".

Da anni, sottolinea la Procura di Catania, "le aveva anche vietato di sentire e incontrare i propri familiari, anch'essi abitanti a Catania". In esecuzione del provvedimento del Gip l'uomo è stato condotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento