menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pio Guidolin, il prete arrestato per pedofilia e i video su YouTube con i ragazzini

Tra le passioni del sacerdote arrestato questa mattina per pedofilia c'era sicuramente quella delle orazioni pubbliche. Su YouTube esistono infatti diversi video dove l'uomo è ritratto durante inusuali cerimonie con giovanissimi ragazzi

Padre Pio Guidolin, parroco della chiesa di Santa Croce del Villaggio Sant'Agata, arrestato questa mattina con l'accusa di violenza sessuale aggravata su minori, è stato senza dubbio un sacerdote istrionico. Sono numerosi infatti i video presenti su YouTube che ritraggono il religioso durante diverse occasioni pubbliche: il suo compleanno, celebrato insieme alla comunità dei fedeli in un ristorante con intermezzi musicali, momenti sportivi estivi ed orazioni religiose in cui, in stile americano, l'uomo intratteneva la platea con lunghi monologhi a sfondo, naturalmente, religioso.

Cospargeva i ragazzini con olio santo e ne abusava sessualmente, arrestato sacerdote

In alcuni dei documenti video che Guidolin stesso ha pubblicato sulla nota piattaforma online, è possibile vedere come al centro del palco, in diverse occasioni, l'uomo chiamava a sé un piccolo gruppo di giovanissimi ragazzi, presumibilmente minorenni. Questi, fulcro della manifestazione, venivano fatti sedere per terra ed intorno a loro si svolgeva il resto della scena.

Prete abusava di minori, monsignor Genchi: "Dolore e sofferenza per i ragazzi"

Durante un incontro svolto nel 2014 al Centro fieristico Le Ciminiere di Catania, come si vede bene in un video, quattro giovannissimi vengono addirittura fatti sdraiare con la schiena sul palco e, con le gambe, reggono una sorta di altare su cui sono posti dei fiori. Intorno a loro gli altri fedeli tengono dei nastri mentre Guidolin recita un'orazione lunga circa 30 minuti.

Schermata 2017-12-01 alle 15.35.37-2

L'arresto

Padre Pio Guidolin è stato arrestato questa mattina dagli uomini dei carabinieri di Catania. Le indagini hanno accertato che, dal 2014, il sacerdote approfittava della condizione di particolare fragilità di diversi ragazzini turbati da vicende personali particolarmente delicate e li costringeva a subire e compiere atti sessuali. Un rituale durante il quale il religioso cospargeva i minori - nemmeno 14 enni - di olio santo, prelevato dai locali della Chiesa. I suoi gesti, stando alle parole degli inquirenti, venivano presentati ai ragazzini come “atti purificatori”, in grado di lenire le loro sofferenze interiori".

Le parole del Vicario generale della Curia di Catania

"Voglio prima di tutto esprimere l'estremo dolore e la sofferenza dell'intera Curia per questa vicenda - ha dichiarato monsignor Salvatore Genchi a CataniaToday - Quelli che apprendiamo sono fatti che vorremmo non succedessero mai. Il primo pensiero va ai ragazzi che sono stati coinvolti, chiaramente, siamo assoluitamente dispiaciuti ma anche fiduciosi nell'operato della magistratura che, siamo sicuri, farà chiarezza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento