menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pio Guidolin in Cattedrale anche se sospeso, Genchi: "Foto vecchia"

Una foto pubblicata dal profilo ufficiale di Facebook della Cattedrale di Sant'Agata (il Duomo) ritrae Pio Guidolin, il sacerdote arrestato per violenze sessuali aggravate su minori, durante le festività agatine insieme agli altri prelati nonostante fosse già stato sospeso 'a divinis' dal tribunale ecclesiastico

La foto ritrae Pio Guidolin, il sacerdote della parrocchia di Santa Croce arrestato per violenze sessuali aggravate su minori, all'interno del corteo religioso che, dalla chiesa di Sant'Agata alla Fornace arriva fino alla cattedrale di Catania, durante la processione per l'offerta della cera dello scorso 3 febbraio 2017. Nonostante fosse già stato sospeso a divinis da una prima sentenza del Tribunale ecclesiastico ed allontanato dalla comunità del Villaggio Sant'Agata a causa delle denunce di alcune famiglie, l'uomo ha infatti partecipato alle manifestazioni agatine insieme agli altri sacerdoti, indossando le vesti religiose, a pochi passi dall'arcivescovo monsignor Salvatore Gristina. L'immagine è stata postata dal profilo Facebook ufficiale della Cattedrale il 3 febbraio di quest'anno ma, il vicario generale della Curia, monsignor Salvatore Genchi assicura che è "vecchia" e di non ricordare la presenza di Guidolin in cattedrale. 

La sospensione e l'allontamento

Secondo le parole di monsignor Salvatore Genchi, intervistato pochi giorni fa da CataniaToday, la Curia sapeva delle pesanti accuse nei confronti di Guidolin già da un anno e, per questo motivo, aveva deciso di allontare Guidolin in via precauzionale. "Le famiglie di alcuni ragazzi ci hanno detto che c'era un situazione che non andava - spiegava Genchi - così abbiamo avviato le nostre indagini, ed è subito partito il processo canonico che, attualmente, è in attesa di definizione". "E' il minimo che si può fare in casi come questi - spiegava ancora l'alto prelato - Si deve subito allontare chi è sospettato di questi comportamenti, tramite un decreto, e non dargli la possibilità di entrare in contatto. Nel caso specifico - aggiunge - Guidolin è stato ospite a Bronte, dove però non ha svolto alcuna funzione religiosa".

guidolin-3

La foto "vecchia" e le precisazioni del Vicario generale 

Ciononostante Guidolin appare più volte in diversi documenti fotografici e video che lo riprendono durante l'evento religioso più importante per la città di Catania, all'interno di un "cordone" di persone solitamente vicine alle gerarchie della diocesi catanese. "La foto è sicuramente dell'anno scorso, quando ancora non c'era la disposizione dalla Santa Sede - dichiara monsignor Genchi a CataniaToday - Assicuro che quando è stata data la massima pena, cioè la riduzione allo stato laicale, lui non ha più potuto partecipare a nessuna cerimonia". "In questi giorni stanno circolando diverse cose imprecise, tanti vanno oltre, si pubblicano cose senza prima verificare - conclude il Vicario generale - Noi non vogliamo giustificare nulla, chiaramente, ma io ero presente quest'anno e non ricordo la sua presenza, ne sono più che sicuro". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Sicurezza

Fughe delle piastrelle: i prodotti da utilizzare

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento