menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorella gli nega denaro e per ripicca incendia la casa: 39enne arrestato a Giarre

I Carabinieri della Stazione di Giarre hanno arrestato, in flagranza, il 39enne F. O. per tentata estorsione e incendio. Da tempo vessava l’anziano padre convivente, obbligandolo a consegnargli il denaro per mantenere i propri vizi

I Carabinieri della Stazione di Giarre hanno arrestato, in flagranza, il 39enne F. O. per tentata estorsione e incendio. Da tempo vessava l’anziano padre convivente, obbligandolo a consegnargli il denaro per mantenere i propri vizi. Quest'ultimo, ormai sfinito per tutte le angherie subite, ha deciso di andare ad abitare con la figlia, lasciando da solo il figlio. Ma l’uomo, approfittando della bontà della sorella, che giornalmente lo riforniva di cibo e di qualche soldo, ha iniziato con insistenza a chiederle sempre più danaro, ricorrendo più volte alle minacce.

Ieri la donna, stanca di subire, si è imposta al fratello negandogli il danaro. Questi per ripicca è tornato a casa propria ed ha dato fuoco all’appartamento fuggendo via. L’incendio dell’abitazione, collocata in un palazzo a cinque piani, abitato da numerose famiglie, ha rischiato di propagarsi in tutto il caseggiato e solo l’arrivo dei carabinieri e dei vigili del fuoco di Riposto ha scongiurato una tragedia.

I militari hanno aiutato le persone a lasciare le proprie case mentre i pompieri sono riusciti, dopo qualche ora, a spegnere definitivamente l’incendio. Il piromane, rintracciato ed arrestato mentre dalla vicina villa comunale si godeva lo spettacolo, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

social

Odore d'aglio sulle mani? I rimedi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento