Daneggiati i cordoli della pista ciclabile: è il terzo episodio in pochi mesi

I blocchetti rossi e bianchi, posti a protezione del tracciato appena riverniciato, sono stati trovati scomposti ad intervalli regolari

Foto di Lungomare Liberato

Un nuovo "misterioso" danneggiamento della pista ciclabile si è verificato ieri pomeriggio nei pressi dell'istituto Nautico di Ognina. I blocchetti rossi e bianchi, posti a protezione del tracciato azzurro appena riverniciato, sono stati trovati scomposti ad intervalli regolari. Il tutto accade a poche ore dalla nuova edizione del lungomare liberato, prevista per la prossima domenica.

Non si sa ancora se si sia trattato di un incidente, ma sull'asfalto non sono presenti segni di copertoni o vetri in frantumi. Già questa estate un episodio simile si era verificato nella stessa zona, ed in quella occasione il comune aveva puntato il dito contro i posteggiatori abusivi sporgendo denuncia contro ignoti.Divelto il cordolo della pista ciclabile, Consoli: "Non ci faremo intimorire"
"Non ci faremo certo intimorire - aveva detto il vicensindaco Marco Consoli dopo il secondo episodio verificatosi in successione al primo - ma andremo avanti sulla strada della legalità".

Il gruppo Lungomare Liberato coglie l'occasione per far notare come i blocchi protettivi attualmente installati, siano anche vulnerabili da un punto di vista di sicurezza per i ciclisti (e non solo). "A quando - si chiedono nel post pubblicato su Facebook a corredo della foto - dei cordoli incastrati e cementificati a terra come nelle altre ciclabili siciliane?"

Potrebbe interessarti: https://www.cataniatoday.it/cronaca/pista-ciclabile-cordolo-divelto-2-agosto-2016.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/CataniaToday/21562418181027

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento