Pista ciclabile, D'Agata fa un nuovo sopralluogo: "Ci sarà anche pista da running"

Oltre alla pista ciclabile il lungomare sarà dotato anche di una pista running. Non è ancora chiaro quando avverà la consegna dei lavori

La pista ciclabile di Catania continua a far parlare di se. Questa volta, dopo le polemiche dei giorni scorsi, è la stessa amministrazione a prendere la parola. L'assessore alla mobilità Rosario D'Agata, con il comandante della Polizia municipale Pietro Belfiore e Rosario Marino, degli Interventi speciali, ha effettuato un sopralluogo sulla sicurezza della pista ciclabile del Lungomare nella giornata in cui sono partiti i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale da piazza Europa a piazza Mancini Battaglia.

I lavori in corso per la pista, lievitati improvvisamente con una nuova determina che stanzia altri 300mila euro,  riguardano la creazione di un percorso sul lato mare, per una lunghezza complessiva di 2.200 metri a due sensi di circolazione, con la contemporanea realizzazione di rampe per i diversamente abili e attraversamenti pedonali.

La consegna alla ditta aggiudicataria, la Betel Costruzioni di Belpasso, era avvenuta il primo febbraio scorso e da allora il progetto originario - del geometra Sebastiano Scaccianoce - aveva subito alcune modifiche per aumentare ancor di più l'affidabilità dell'itinerario, con lo spostamento di alcuni tratti della pista dal marciapiede alla sede stradale. Successivamente era stato deciso di aumentare fino a fargli completare il tragitto la lunghezza del cordolo, con un altro appalto.

"Il progetto - ha ricordato l'assessore alla Mobilità Rosario D'Agata -, stilato dai nostri uffici nell'ottobre del 2015, prevedeva la realizzazione di un percorso ciclabile delimitato non solo da quella striscia gialla utilizzata in tante città europee, ma anche, in alcuni tratti, da un cordolo in resina che impedisse alle automobili di invadere la corsia riservata alle bici. Cominciati i lavori è stato deciso di accrescere la sicurezza della pista ciclabile sistemando il cordolo lungo tutto il percorso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per impegnare le somme il direttore dell'Utu, Pietro Belfiore aveva firmato nei primi di aprile un provvedimento dirigenziale preliminare, in attesa di varare nuovi atti amministrativi attuativi e più dettagliati. Per la sistemazione del cordolo aggiuntivo si stima una spesa di circa 160.000 euro. D'Agata, Belfiore e Marino hanno effettuato un sopralluogo anche nelle aree in cui saranno realizzati i parcheggi, con una spesa di circa 140.000 euro. Oltre alla pista ciclabile il Lungomare sarà presto dotato anche di una pista running, donata alla città di Catania dalla Federazione nazionale Atletica leggera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento