Pistole, coca e marjuana: la "vedetta" lo avverte ma viene arrestato

E' successo in un palazzo di edilizia popolare a Librino

Nonostante una vedetta lo avesse avvisato dell'arrivo della polizia non è riuscito a farla franca. Si tratta di Gianluca Patti, pregiudicato di 29 anni, arrestato per detenzione illegale di armi da fuoco clandestine e di munizioni, nonché per spaccio di cocaina e marijuana.

I fatti si sono svolti lo scorso 10 maggio quando gli agenti si trovavano a Librino e, durante un consueto giro di controlli, hanno visto un uomo che si è allontanato in fretta e furia verso un palazzo di edilizia popolare. Un comportamento sospetto: i poliziotti hanno capito subito che si trattava di una vedetta che era andata ad avvisare qualcuno dentro il palazzo.

Così gli agenti lo hanno inseguito e hanno visto un uomo, allertato dalla vedetta, darsi alla fuga abbandonando il suo appartamento al terzo piano. Dalla perquisizione sono emerse armi e droga. Patti aveva nascosto in una mensola della librera una pistola Beretta calibro 6,35, con matricola abrasa, completa di caricatore con 8 cartucce e una pistola a tamburo, calibro 38 special, con all’interno 6 cartucce. Inoltre, nell’appartamento era stato allestivo un laboratorio artigianale per lo spaccio di sostanze stupefacenti, munito di un sistema di video-sorveglianza per il monitoraggio dell’intero perimetro della palazzina, oltre alle aree condominiali interne.

Sul “tavolo da lavoro”, invece, erano stati abbandonati due involucri contenenti 11 grammi di cocaina e un involucro in cellophane contenete 11 grammi marijuana, oltre a bilance di precisione e altro svariato materiale per il confezionamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti hanno dato la caccia al fuggitivo in tutto lo stabile e lo hanno scovato nell'appartamento al piano superiore rispetto a quello dove era stato allestito il "laboratorio". Patti è stato arrestato e adesso si trova nel carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento