menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pistole e munizioni non custodite: i controlli della commissariato Borgo-Ognina

Nei giorni scorsi, personale del commissariato Borgo-Ognina ha effettuato controlli finalizzati a prevenire e reprimere i reati in materia di armi. Ecco cos'è stato trovato.

Nei giorni scorsi, personale del commissariato Borgo-Ognina ha effettuato controlli finalizzati a prevenire e reprimere i reati in materia di armi e munizioni e a verificare la sussistenza dei requisiti soggettivi dei detentori di armi con particolare riferimento al possesso del certificato medico attestante le condizioni psico-fisiche, nonché a contrastare l’illegalità diffusa.

La verifica è stata effettuata nei quartieri Borgo, Tondo Gioieni e Barriera dove, si è proceduto ad indagare in stato di libertà 3 persone, due delle quali responsabili di avere omesso di denunciare all’autorità di polizia la detenzione di due pistole trasferite da un’abitazione ad un’altra nei termini previsti dalla legge che, come noto, sono di 72 ore e, nello specifico uno questi, invalido al 100 per cento e con accompagnamento, non possiede i requisiti soggettivi per la detenzione di armi.

Omessa custodia

Una terza persona, è stata indagata per omessa custodia della propria pistola regolarmente detenuta e del relativo munizionamento; poiché l’uomo dopo la separazione avvenuta circa 10 anni fa, trasferitosi in altra abitazione, ha lasciato detta arma presso la casa dell’ex coniuge che, tra l’altro, risulta priva dei requisiti per poterla detenere. In tutti e tre i casi le armi e le munizioni sono state sequestrate penalmente e i tre soggetti deferiti all’Autorità Giudiziaria. Ancora, nei giorni scorsi, nell’ambito del piano d’azione del Modello Trinacria, pensato per contrastare la criminalità diffusa, medesimo personale del Commissariato Borgo-Ognina e del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale unitamente alla Polizia Locale, ha effettuato controlli straordinari nei quartieri di Picanello e Borgo e, nello specifico, sono stati controllati: 31 persone, 153 veicoli, 10 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari e 3 esercizi pubblici.

Le violazioni al codice della strada

Nella circostanza, sono state contestate 33 violazioni al codice della strada con particolare riferimento alla mancanza di assicurazione sulla responsabilità civile, uso protettivo del casco e occupazione del suolo pubblico. Per quest’ultima violazione sono state sanzionati titolari di 3 attività commerciali di somministrazione bevande e alimenti (Bar, Chioschi e pasticceria), perché hanno reso non fruibile parte del marciapiede posiziondo tavolini, sedie e ombrelloni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

Contrastare il Covid-19: ecco i 5 DPI più efficaci

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento