Plaia, degrado spiagge libere: tra rifiuti e raid vandalici

In vista della stagione estiva, il consigliere comunale Giuseppe Castiglione ha redatto un reportage indicativo della situazione complessiva delle spiagge libere del viale Kennedy. "Si trovano rifiuti di ogni tipo e segni di distruzione a causa dei continui raid vandalici nel corso dell'anno"

In vista della stagione estiva, il consigliere comunale Giuseppe Castiglione ha redatto un reportage indicativo della situazione complessiva delle spiagge libere del viale Kennedy a Catania. "Con la stagione estiva ormai alle porte le tre spiagge libere del viale Kennedy continuano ad essere in condizioni penose, piene di rifiuti di ogni tipo, e vittime per mesi dei continui raid vandalici che hanno distrutto tutto. E’ fondamentale quindi - aggiunge Castiglione - sistemare i servizi igienici, i locali delle strutture in muratura e ripulire il litorale. Una situazione, questa, che si ripete puntuale ogni anno visto che le tre spiagge libere vengono utilizzate da maggio fino a settembre".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Poi, chiusa la stagione balneare, - precisa il consigliere comunale - sono abbandonate al loro destino per mesi trasformandosi in una terra di nessuno dove chiunque può fare quello che vuole. Ecco perché l’intera città ha bisogno di un programma di rivalutazione delle spiagge del viale Kennedy che duri tutto l’anno. Attività commerciali, iniziative e idee che possano rappresentare una risorsa da sfruttare per dodici mesi. Oggi la situazione è allarmante e il solito intervento spot non basterà ad allontanare definitivamente dai bagnanti degrado e incuria. La zona continua a non essere adeguatamente illuminata, isolata e frequentata da soggetti poco raccomandabili soprattutto la sera. Parola d’ordine quindi  sicurezza e controllo per costantemente in modo tale da evitare il ripetersi del solito penoso spettacolo e assicurare alle strutture in cemento delle tre spiagge libere pulizia e funzionalità continua"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento