Plaia, spiaggia libera: uomo derubato da due tunisini

Tra sabato e domenica notte l'uomo ha subito il furto di uno zaino dopo essersi accampato. Arrestati due tunisini, entrambi irregolari in Italia. Lo zaino conteneva un computer portatile, due telefoni cellulari, una fotocamera digitale ed un portafoglio con denaro in contanti

Alla spiaggia libera numero 1 della Plaia c'è poco da stare tranquilli. In modo particolare durante la notte. Tra sabato e domenica scorsi, infatti, un uomo ha subito il furto di uno zaino dopo essersi accampato proprio sulla spiaggia libera n. 1, lungo il litorale della Plaia.

Due tunisini, A. A., di 28 anni, e A. H., di 30, gi autori del furto, sono stati arrestati dalla polizia. Lo zaino conteneva un computer portatile, due telefoni cellulari, una fotocamera digitale ed un portafoglio con denaro in contanti. I due, irregolari in Italia, devono adesso rispondere di furto aggravato. Per uno dei due l'accusa è anche di danneggiamento aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

Il malvivente, infatti, sarebbe stato arrestato dopo un vero e proprio inserimento in via Plaja. L'extracomunitario, nel corso della fuga, ha speronato l'auto della polizia con uno scooter, che a sua volta era rubato. Il complice invece è stato bloccato davanti a un chiosco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento