Playa: dodicenni in balia delle onde salvate davanti al Lido dei Carabinieri

Due dodicenni entrate in acqua dalla spiaggia libera contigua al Lido dell'Arma, alla Plaia, sono state trascinate dalla corrente ad una quarantina di metri dalla riva

Nel pomeriggio di ieri, due dodicenni entrate in acqua dalla spiaggia libera contigua al Lido dell’Arma, alla Plaia, sono state trascinate dalla corrente ad una quarantina di metri dalla riva.

Della situazione di difficoltà in cui si trovavano le due minori, che non riuscivano a fare ritorno, si sono accorti in tempo un militare in servizio di vigilanza presso il Lido dei Carabinieri ed un altro bagnino impiegato nel medesimo stabilimento balneare che non hanno esitato a tuffarsi in acqua raggiungendo le due malcapitate e riuscendo a trarle in salvo.

Le ragazze, impaurite ma in buone condizioni di salute, hanno potuto riabbracciare i propri cari che hanno assistito dalla riva alla varie fasi del salvataggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento