rotate-mobile
Cronaca

La Città metropolitana ottiene due finanziamenti per i Piani Urbani Integrati

I due Piani Urbani Integrati della Città Metropolitana di Catania riguardano progetti volti al miglioramento di ampie aree urbane del territorio degradate

La Città Metropolitana di Catania ha ottenuto due finanziamenti concernenti i Piani Urbani Integrati previsti nell'ambito del Pnrr, per un totale di 185.486.966 euro. Il primo finanziamento di euro 134.009.086 riguarda il Piano “CTA, una sintesi tra i margini urbani” che riguarda interventi nei Comuni di Catania, Comune capofila, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Adrano, Paternò, Biancavilla, Ragalna, Santa Maria di Licodia, Bronte, Maletto, Maniace, Castiglione, Piedimonte Etneo, Linguaglossa, Calatabiano, Riposto, Giarre, Santa Venerina, Zafferana Etnea, Milo, Acireale, Aci Castello, Aci Catena, Mascalucia, Belpasso, San Pietro Clarenza, Camporotondo Etneo, Pedara, Nicolosi, Trecastagni, Aci Sant'Antonio, Aci Bonaccorsi, Valverde. Il secondo finanziamento riguardante i quindici Comuni dell’area calatina, Caltagirone, Scordia, Palagonia, Grammichele, Ramacca, Militello in Val di Catania, Vizzini, Mineo, Castel di Iudica, Mirabella Imbaccari, Mazzarrone, San Michele di Ganzaria, Licodia Eubea, Raddusa, San Cono, è denominato “Recupero e riqualificazione di aree degradate dei Comuni del calatino” e ha ottenuto un importo di euro 51.477.880.

I due Piani Urbani Integrati della Città Metropolitana di Catania riguardano progetti volti al miglioramento di ampie aree urbane del territorio degradate, al fine di ottenerne la rigenerazione e la rivitalizzazione economica. Saranno effettuate manutenzioni per il riuso ecosostenibile di aree e strutture pubbliche per finalità di interesse pubblico, miglioramenti del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale con particolare attenzione allo sviluppo e potenziamento dei servizi sociali e alla promozione di attività culturali e sportive, interventi per sostenere progetti legati alle smart cities con particolare riferimento ai trasporti, al consumo energetico e allo sviluppo del profilo digitale delle aree urbane. Il Commissario straordinario della Città Metropolitana di Catania, Federico Portoghese sottolinea come “i Piani Integrati della Città Metropolitana rientrano nell’ottica della condivisione di problematiche comuni e di stimolo alla concreta attuazione di strategie condivise. Trattasi, infatti, di un processo condiviso, partecipato e diffuso all’interno della Città Metropolitana di Catania, caratterizzato da una persistente idea di valorizzazione del vasto territorio di competenza dell’Ente. E’ nostro obbiettivo restringere i comuni interessi in modelli unificati e ripetibili di rilevante interesse economico-patrimoniale, privato e pubblico, tendenti a perseguire l’efficacia e l’efficienza sistemica dei servizi finanche di inclusione sociale, nonché l’intersecata economia di scala che ne deriva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Città metropolitana ottiene due finanziamenti per i Piani Urbani Integrati

CataniaToday è in caricamento