Pokémon Go arriva anche a Catania ed è già mania: ecco dove trovarli

L'applicazione uscita il 15 luglio in Italia ha fatto registrare il suo record anche su Catania e provincia. Sono nati prima dell'uscita ufficiale diversi gruppi sui social come Pokémon Go Catania che conta oltre 700 iscritti attivi. I giocatori tipo vanno dai 15 ai 35 anni

“Hanno preso la palestra di Gravina! Io ancora non ho Pokémon abbastanza forti per spodestarli, pensateci voi”. Da quando è arrivata ufficialmente in Italia l'app "Pokémon Go", messaggi come questo hanno invaso i social network. Molti luoghi d’interesse come musei, monumenti, chiese e ospedali si sono trasformati in “pokéstop” e “palestre”. L'applicazione, uscita il 15 luglio in Italia, ha fatto registrare il suo record anche a Catania e provincia. Prima dell'uscita ufficiale, infatti, sono nati diversi gruppi sui social come "Pokémon Go Catania" che conta oltre 700 iscritti attivi. I giocatori tipo vanno dai 15 ai 35 anni.

IMG_2088-2

DOVE TROVARE I POKE'MON A CATANIA E DINTORNI? - I primi li troverete subito dopo aver installato l'applicazione, intorno a voi. Poi bisognerà andare a cercarli, anzi andare a cacciarli. La concentrazione più alta di piccoli mostriciattoli si registra alla Villa Bellini. Seguono poi i centri commerciali nel catanese come le Porte ed Etnapolis. Un Pokémon è stato avvistato anche nell'aula consiliare del comune di Catania. Si segnalano mostriciattoli anche al boschetto della Playa e a piazza Teatro Massimo. Le palestre a Catania sono sul lungomare e a piazza Duomo. Nell'hinterland acese gli iscritti, da quanto risulta da Facebook sulla pagina fan sono almeno 1400. Un numero che in realtà è sottostimato perché non tutti gli utenti con Pokémon Go hanno aderito ad un gruppo su Facebook, magari lo faranno prossimamente. Ad Acireale Pokèmon alla villa comunale, a piazza Duomo, San Sebastiano e lungo le vie del centro. Da non sottovalutare le frazioni marinare per i Pokémon d'acqua.

NON SOLO CATTURA DI POKE'MON - Dal quinto livello il gioco chiede di scegliere una squadra tra blu, rossa e gialla. Poi, si possono iniziare gli scontri nelle palestre, che sono luoghi dove si allenano i Pokémon con i rispettivi allenatori. Ci si coordina con gruppi su Telegram e Whatsapp. Si può giocare facendo il lupo solitario, ma quasi tutti preferiscono fare squadra e giocare in gruppo anche per avere più opportunità di vittoria. Nasce anche “l'AperiCaccia”, una serata aperitivo per gli allenatori di Pokémon. Alcuni locali aderiranno nei prossimi giorni e l'iniziativa tende a realizzarsi là dove esiste la presenza di esserini all'interno dell'esercizio commerciale.

BISOGNA FARE ATTENZIONE -  Le autorità italiane hanno chiesto agli utenti di non distrarsi mentre camminano per strada e giocano. Bisogna fare molta attenzione anche agli incontri organizzati e verificare prima l'attendibilità perché la truffa e il furto sono dietro l'angolo. Il telefono azzurro ha avvertito del rischio di pedofili che possono adescare ragazzini attraverso l'applicazione e la registrazione in un gruppo di allenatori di Pokémon. 

ATTENZIONE ALLE APP FAKE CHE SCARICANO MALWARE

IMG_2091-2-2IMG_2089-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento