Asili nido, dipendenti delle cooperative e mamme in piazza contro i tagli

Questa mattina una cinquantina di addetti ai lavori e genitori hanno manifestato in via Etnea per bloccare la privatizzazione e l'esternalizzazione ulteriore del servizio ed assicurare il posto negli asili nido comunali ai 740 bambini previsti nel 2013 dalla delibera di Giunta approvata dal Consiglio Comunale

Ennesima protesta contro i tagli agli asili nido comunali. Secondo gli operatori del settore ed i promotori del movimento Catania Bene Comune, è previsto per il 2015 un taglio del 50% alle risorse disponibili, con conseguente sforbiciata sul personale delle cooperative in appalto.

Questa mattina una cinquantina di addetti ai lavori e genitori hanno manifestato in via Etnea per bloccare la privatizzazione e l'esternalizzazione ulteriore del servizio, chiedendo di assicurare il posto negli asili nido comunali ai 740 bambini previsti nel 2013 dalla delibera di Giunta approvata dal Consiglio Comunale.

La polemica a distanza con il Comune ha tenuto banco nei giorni scorsi e sembra destinata a non fermarsi. "L'impressione -ha detto lo scorso 18 novembre l'assessore  al Welfare Angelo Villari - è  che sia perfettamente inutile aspettarsi da questi gruppi maturità o scelte condivise e che certe richieste di confronto altro non siano se non tentativi di trovare ulteriori occasioni di scontro utili soltanto a conquistare spazio sui media. Ho sentito davvero di tutto. C'è stato persino chi si è permesso di dire che non conosco bene la questione. Io vorrei invece ricordare per l'ennesima volta che gli asili nido comunali erano stati cancellati dal Piano di rientro della precedente Amministrazione e che sono stati salvati grazie a un vero e proprio miracolo nonostante i drastici cambiamenti".

"Il problema da parte nostra - commenta una giovane mamma presente alla manifestazione di con bambino al seguito- è che attualmente gli asili nido comunali hanno lo stesso costo, se non superiore, a quelli privati. In più sono senza bambini: il mio era rimasto solo con 4 compagnetti ed a questo punto ho preferito mandarlo in una struttura privata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento