rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Polemica su impianti pubblicitari, l'assessore Girlando "apre le porte" a Notarbartolo

L'assessore al Bilancio Giuseppe Girlando ha annunciato di aver invitato nel Palazzo dei Chierici il consigliere comunale del Pd Nicolò Notarbartolo che aveva sollevato dei dubbi sull'azione dell'Amministrazione in merito alla questione della cartellonistica parlando di condono

L'assessore al Bilancio Giuseppe Girlando ha annunciato di aver invitato nel Palazzo dei Chierici il consigliere comunale del Pd Nicolò Notarbartolo che aveva sollevato dei dubbi sull'azione dell'Amministrazione in merito alla questione della cartellonistica parlando di condono. "Metterò a disposizione del consigliere Notarbartolo ha detto Girlando -tutti i documenti riguardanti le questioni da lui sollevate in modo che possa prendere atto dell'assoluta trasparenza e regolarità dell azione dell Amministrazione comunale. Ci sarà con me  la dott.ssa Maria Di Primo, del Comando della Polizia municipale, che potrà attestare anche, sulla base dei dati ufficiali, come non ci sia stato alcun condono né alcuna rinuncia alle sanzioni".

“Ho letto e riletto il comunicato stampa firmato dall'assessore Girlando per cercare di capire quali fossero le falsità di cui mi si accusava, senza però riuscirci. In ogni caso mi sarei aspettato ben altro dall'assessore al Bilancio, - ha commentato il consigliere comunale del Partito Democratico, Niccolò Notarbartolo, in relazione alle dichiarazioni dell'assessore comunale al Bilancio Giuseppe Girlando - che replica alla mia interpellanza sulla necessità di un riordino dell'impiantistica pubblicitaria nella città di Catania accusandomi di aver detto 'colossali falsità': mi sarei aspettato che mi si dicesse che presto arriverà in Consiglio comunale il nuovo Piano Generale degli impianti, che il condono è figlio di una volontà politica di pacificazione del settore, che peraltro ritengo legittima, o ancora quali fossero le azioni da intraprendere per il riordino complessivo del settore, ma così non è stato”. Notarbartolo ha presentato una interrogazione rivolta all'Amministrazione comunale in cui si pongono 13 quesiti sull'operato della Giunta, “con l'intento – spiega Notarbartolo – di cercare la verità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica su impianti pubblicitari, l'assessore Girlando "apre le porte" a Notarbartolo

CataniaToday è in caricamento