Policlinico Vittorio Emanuele: firmato accordo per l’assegnazione delle fasce di progressione orizzontale

"È un ottimo risultato quello che abbiamo raggiunto, la prima azienda ospedaliera in provincia di Catania su 4 aziende sanitarie, per il passaggio di fascia del personale del comparto – commentano i dirigenti sindacali della Rsu - Su 2300 circa aventi diritto, il 45% dei lavoratori, quindi più di 1000, potrà transitare alla fascia superiore, in media di circa 60 euro lordi"

Finalmente una buona notizia per lavoratrici e lavoratori del Policlinico Vittorio Emanuele di Catania. E' stato, finalmente, sottoscritto questa mattina nei locali di via Santa Sofia l'accordo decentrato per le progressioni economiche orizzontali durante la riunione di delegazione trattante tra le Rappresentanze sindacali unitarie come parte sindacale e la parte pubblica composta dal direttore generale Paolo Cantaro, direttore sanitario Antonio Lazzara e direttore amministrativo Giampiero Bonaccorsi.

"È un ottimo risultato quello che abbiamo raggiunto, la prima azienda ospedaliera in provincia di Catania su 4 aziende sanitarie, per il passaggio di fascia del personale del comparto – commentano i dirigenti sindacali della Rsu - Su 2300 circa aventi diritto, il 45% dei lavoratori, quindi più di 1000, potrà transitare alla fascia superiore, in media di circa 60 euro lordi".

La quota sarà erogata l'anno nuovo e sarà comprensiva degli arretrati che decorrono dall'1 gennaio 2015, per il restante personale sarà stilata una graduatoria valida due anni e ordinata in base ai criteri di legge: quando si libereranno risorse economiche verranno assegnate le fasce facendo scorrere la graduatoria.

"Siamo soddisfatti per i lavoratori, una boccata d’ossigeno in busta paga, un accordo che arriva dopo circa cinque mesi di trattative – commentano i sindacalisti - Sono sei anni che non viene rinnovato il contratto nazionale, un piccolo riconoscimento, ad un migliaio di lavoratori che ogni giorno, pur nelle difficoltà, con la carenza di personale e i super carichi di lavoro, garantiscono un servizio fondamentale come quello dell’assistenza dei pazienti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo tanti solleciti alla direzione alla fine quest’ultima ha rispettato i tempi di legge, la finestra si chiudeva il 31 dicembre 2015. La fermezza degli eletti Rsu conferma la coerenza degli obiettivi dichiarati con quelli raggiunti. Il nostro impegno conclude la segreteria - sarà costante e continuo nel presidiare il completamento delle procedure necessarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento