Aule chiuse e classi in laboratorio: è protesta al Polivalente

Il prossimo lunedi mattina, un delegato della Provincia si recherà al Polivalente con il referente della Publiservizi per verificare lo stato e necessità delle 4 aule chiuse

Stamattina,  gli studenti del Polivalente hanno organizzato un sit-in al Centro direzionale di via Nuovaluce e richiesto un incontro urgente con i vertici della Provincia. L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone – raggiunto telefonicamente- ha dato subito la disponibilità ad ascoltarli e stamattina una delegazione di rappresentanti di Istituto e rappresentanti dei genitori, è stata accolta dal Capo di Gabinetto, Ingegnere Giuseppe Galizia e da Salvatore Roberti, Dirigente Servizio Manutenzione Edifici e Servizio Appalto.

“Da tempo aspettiamo riscontri da parte della Provincia e della Regione - ha spiegato Piermaria Capuana, rappresentante di Istituto e della Consulta provinciale studentesca - adesso siamo difronte ad una situazione che ci impedisce di stare zitti. Per questo abbiamo deciso di metterci in prima linea per la nostra scuola, iniziando con delle proteste sino al sit in di oggi. Al momento abbiamo 4 aule chiuse, la palestra chiusa ed i laboratori adibiti a classe. Abbiamo bisogno di un segnale da parte delle Istituzioni ed il tavolo di oggi ci fa ben sperare. Non è infatti restando indifferenti che si ottiene il cambiamento. Il cambiamento parte dal singolo e deve unire la collettività”.

Alla riunione erano presenti anche gli altri rappresentanti di Istituto Sarah Quartarone, Gabriele De Maria, ed il Presidente del Comitato studentesco Daniel Lewis. Con loro anche una rappresentanza di mamme in veste di rappresentanti di classe. Pronta la risposta del Capo di Gabinetto della Provincia Regionale di Catania, Giuseppe Galizia. “A parte quanto rimasto dal residuo di bilancio del 2016, destinato alla Publiservizi, non abbiamo un euro per gli interventi strutturali. Tutto quello che facciamo, lo facciamo nello stretto delle risorse minime impiegate con le partecipate. Ma ben comprendiamo le esigenze e dimostranze dei ragazzi che hanno diritto a risposte. Ecco perché abbiamo programmato una serie di verifiche che si attiveranno da lunedì 20 gennaio, al seguito delle quali daremo riscontro ai presidi”.

Sarà subito riaperta l’aula 59 corpo I, piano primo dell’Istituto Maiorana, per fine lavori. Il prossimo lunedi mattina, un delegato della Provincia si recherà al Polivalente con il referente della Publiservizi per verificare lo stato e necessità delle 4 aule chiuse. Sempre lunedì, glioperai della Publiservizi verificheranno i problemi di coibentazione del tetto con il cestello e inizieranno le attività lavorative necessarie. Nel contempo, si verificherà lo stato della palestra chiusa per via di problemi di scarico delle fognature e si cercherà di renderla nuovamente fruibile agli studenti, chiudendo al momento solo i bagni. A seguito delle verifiche, i tecnici manderanno la nota alla Preside e contestualmente si agirà in maniera più risolutiva per il trasferimento delle aule attualmente chiuse al De Nicola, assegnate da una anno all’Istituto Maiorana

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento