Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Mafia, maxi confisca da 1 milione di euro per il clan Santapaola

Il patrimonio confiscato comprende complessivamente due società commerciali attive nel settore del noleggio auto, un’impresa individuale attiva nel settore del noleggio macchine da gioco, una villa, un appartamento e diversi veicoli

Maxi confisca di beni da parte della polizia alla criminalità organizzata per un valore di circa 1 milione di euro. Nei giorni scorsi il personale della questura di Catania ha dato esecuzione a tre misure di prevenzione patrimoniali di confisca di beni, disposti dal tribunale di Catania, nei confronti di due membri dell'associazione mafiosa Santapaola-Ercolano e di un appartenente al clan Santangelo- Taccuni di Adrano, anch’esso affiliato alla predetta famiglia di Cosa Nostra catanese.

I provvedimenti sono il frutto del lavoro messo in campo dalla polizia, in sinergia con la procura, nella lotta alla criminalità organizzata e nel contrasto delle attività imprenditoriali avviate illecitamente. Attività utilizzate per il riciclaggio dei fondi della criminalità che vengono immessi e mimetizzati nell'economia legale.  Le indagini economico-patrimoniali nei confronti dei tre appartenenti ai clan, ritenuti socialmente pericolosi, hanno fatto emergere l’esistenza di beni e attività economiche di valore sproporzionato rispetto ai propri redditi dichiarati, e che rappresentano il frutto e il provento delle attività illecite commesse dall'organizzazione mafiosa Santapaola.

Si tratta, in particolare, dei pregiudicati S.F. di 34 anni, detto “U niculittu”, già sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno di polizia e con a carico diverse condanne definitive anche per traffico di sostanze stupefacenti, e P.G. di 31 anni, con a carico condanne per reati inerenti gli stupefacenti, al quale è stata applicata anche la misura personale della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per tre anni e il pagamento di una cauzione.

P.G. risulta altresì indagato per i reati di associazione di stampo mafioso (Clan Santapaola-Ercolano) e associazione finalizzata al traffico e detenzione di
sostanze stupefacenti, fatti, questi ultimi, per i quali ha già subito una condanna in primo grado alla pena di 14 anni di  reclusione (operazione Carthago 2).
S.F. e P.G. sono i generi del noto A.S., già responsabile del gruppo “ottantapalmi” dei “Santapaola-Ercolano”, nel quale ha sempre rivestito ruoli apicali, anche in forza della parentela con la famiglia del boss Benedetto Santapaola, avendone sposato la cugina.

Il patrimonio confiscato comprende complessivamente due società commerciali attive nel settore del noleggio auto, un appartamento e un veicolo.
Un ulteriore provvedimento di confisca è stato emesso dal tribunale di prevenzione di Catania nei confronti del pregiudicato V.I. di anni 56, detto “a Cascia”, personaggio associato alla famiglia mafiosa dei Santangelo-Taccuni di Adrano, capeggiata dall’indiscusso boss detenuto Alfio Santangelo detto “u Taccuni”, a sua volta referente del clan mafioso catanese Santapaola. Contestualmente al provvedimento è stata applicata a V.I. anche la misura personale della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per anni tre e il pagamento di una cauzione. Il patrimonio confiscato a V.I. comprende un’impresa individuale attiva nel settore del noleggio macchine da gioco, una villa e quattro veicoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, maxi confisca da 1 milione di euro per il clan Santapaola

CataniaToday è in caricamento