Polizia postale: scoperto traffico online di strumenti musicali rubati

La Polizia Postale e delle Comunicazioni ha denunciato alla locale Procura una donna, residente in provincia di Catania, ritenuta responsabile di ricettazione

La Polizia Postale e delle Comunicazioni ha denunciato alla locale Procura Distrettuale una donna di circa 30 anni, residente in provincia di Catania, ritenuta responsabile di ricettazione.

La donna, infatti, stava tentando di vendere su internet, tramite un portale di vendite on-line, vari strumenti musicali del valore di oltre 5.000 euro, strumenti furtivamente sottratti dallo studio di un piccolo gruppo musicale catanese alcune settimane addietro.

Successivamente al furto, un appartenente al gruppo musicale aveva notato una chitarra elettrica, molto simile a quella rubata, in vendita su un sito e aveva avvertito la Polizia Postale che, ottenuto l’elenco completo dei pezzi oggetto di furto, ha avviato un monitoraggio riuscendo a rinvenire tutta la refurtiva in vendita sullo stesso sito.

A questo punto, oltre agli accertamenti informatici sul venditore, i poliziotti si sono finti interessati all’acquisto e sono riusciti a recuperare gli strumenti denunciando la venditrice. La donna, che annovera precedenti specifici, non ha saputo giustificare in maniera credibile la provenienza del materiale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento