Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Scoperto tatuatore abusivo: cliente fermato con una pistola appena "disegnata"

La polizia aveva osservato prima sui social l'attività di "promozione" e poi si è recata nel domicilio del "professionista" dove ha trovato il laboratorio fuori norma

La polizia ha scoperto ad Adrano un tatuatore abusivo. L'uomo si faceva pubblicità sui social e così gli agenti hanno monitorato il suo domicilio e hanno sorpreso un cliente mentre andava dal "professionista". Cliente che presentava sul suo corpo dei tatuaggi raffiguranti una pistola, un coltello a serramanico, una granata ed un fucile kalashnikov.
Presso l’ abitazione del tatuatore abusivo gli agenti hanno sequestrato 2 macchinette per tatuaggi, 1 mescola colori, 4 astucci porta aghi, 66 aghi, 65 “grip” monouso e altro materiale utilizzato per l’ esecuzione dei tatuaggi. Entrambi i soggetti sono inoltre stati sanzionati per aver violato la normativa vigente in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Sono in corso ulteriori controlli nel territorio del Comune di Adrano, alla luce dei recenti provvedimenti emanati dal Presidente del Consiglio dei ministri e dal Presidente della Regione siciliana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto tatuatore abusivo: cliente fermato con una pistola appena "disegnata"

CataniaToday è in caricamento