rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Il Ministero dell'Interno propone il trasferimento di un poliziotto aggredito a Librino, ma il Siap non ci sta: "Servono più risorse"

A rendere nota la proposta di trasferimento è lo stesso sindacato di polizia, che invoca l'invio di più risorse in questo quartiere

La scorsa settimana alcune persone hanno aggredito e colpito fisicamente un dirigente del commissariatodi polizia di Librino, durante un controllo svolto in occasione dei funerali di un ragazzo morto a causa di un incidente stradale. Sulla vicenda interviene con una nota il segretario provinciale del sindacato Siap, Tommaso Vendemmia, che rende nota la proposta di trasferimento dell'agente avanzata dallo stesso Ministero dell'Interno.

"Un' aggressione particolarmente sentita dai colleghi, poiché viene colpito chi dirige le forze di polizia in un difficile quartiere e che da qualche anno effettua operazioni importanti tentando di portare un faro di legalità in quel territorio. L'agente aggredito è uno dei dirigenti più dinamici, con un trascorso e presente colmo di riconoscimenti per le operazioni eseguite. Il nostro collega è un poliziotto che conosce i rischi del mestiere e quel lavoro lo fa senza sosta. Incredibilmente, a fermarlo non saranno certamente questi episodi. Ma lo stesso Ministero dell’Interno. Che, invece di inviare rinforzi con uomini e mezzi, richiesti dal questore da molto tempo, pensa bene di proporne il probabile trasferimento ad altro incarico 'tappando le ali' al funzionario e ai suoi uomini che sono circondati da un quartiere sempre più ostile all’ordine ed alla sicurezza pubblica. Un obiettivo centrato dai facinorosi? Il Siap oltre ad esprime solidarietà ed augurare pronta guarigione ai colleghi colpiti, si augura che il lavoro svolto a Librino non sia fermato da questa becera intimazione, ed esprime un forte disappunto al suo 'imposto' allontanamento dal commissariato, indice di 'politiche della sicurezza' troppo prudenti. Che- conclude Vendemmia - nascondono i problemi reali ai cittadini e mettono in crisi professionale i questori e i poliziotti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ministero dell'Interno propone il trasferimento di un poliziotto aggredito a Librino, ma il Siap non ci sta: "Servono più risorse"

CataniaToday è in caricamento