Ponte Tondo Gioeni: situazione pericolosa per i cittadini

Grave la situazione del Ponte del Tondo Gioeni che, dopo la forte pioggia di ieri notte, perde acqua dalla struttura. Secondo la Protezione Civile il cavalcavia non è sicuro in caso di evento sismico

Ponte del Tondo Gioieni

Pericolosa la situazione del Ponte del Tondo Gioeni che, dopo la forte pioggia di ieri notte, perde acqua dalla struttura.

Il ponte della circonvallazione è, sicuramente, uno dei punti nevralgici della città, poiché collega la parte nord e quella sud di Catania. Si conta un flusso di traffico di circa 80 mila macchine al giorno. Eppure, è una delle strutture più rischiose del territorio. Secondo, infatti, le indicazioni della Protezione Civile, il cavalcavia non è sicuro in caso di evento sismico.

L'emergenza ponte Gioeni deve essere risolta in modo definitivo, dato che le crepe e la logorazione della struttura stanno causando oltre che, ingenti perdite d’acqua, come dimostrano il video e le foto, anche il distacco del copri ferro. E' quanto si legge nella delibera di giunta del 10 agosto 2011.

A riguardo, particolari accorgimenti sono stati programmati dall'Amministrazione Comunale che, nel fine settimana, apporrà una speciale rete di protezione per avvolgere il ponte.  Durante i lavori verranno svolte anche indagini geognostiche, i cui risultati sembrano essere indispensabili per valutare le tipologie degli interventi definitivi di consolidamento.

La riqualificazione del ponte è una storia controversa che dura ormai da molti anni. Sono, infatti, diverse le proposte avanzate a riguardo. Oltre un anno fa, si accese un vivace dibattito intorno alla ipotizzata demolizione e alle soluzioni per deviare l’ingente traffico. Controversia che non portò da nessuna parte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi, nel febbraio 2011 l’Università di Catania ha consegnato il progetto dei lavori necessari per la messa in sicurezza del cavalcavia e la Giunta Municipale, il 10 agosto scorso, ha deliberato l’approvazione della 2° variante al progetto iniziale. I lavori sarebbero dovuti, iniziare nel mese di agosto per ridurre al minimo i disagi dei cittadini catanesi in quel periodo ancora in ferie, ma ad oggi ancora nulla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento