Popupmarket in pescheria, circa 6 mila persone nelle due giornate

Il Popupmarket, come ha sottolineato l'organizzatrice Sarah Spampinato, continua ad attrarre per il suo essere mix di design, riciclo creativo, moda, arte, musica. Un mercato unico nel suo genere in tutto il Sud Italia e che, patrocinato dal Comune di Catania, si rispecchia nelle creazioni di artisti e artigiani siciliani

Continua il successo del Popupmarket in Pescheria: circa seimila, secondo stime degli organizzatori, i visitatori delle due giornate della manifestazione e questo nonostante la pioggia. Ieri mattina particolarmente seguiti i laboratori per i bambini che hanno coinvolto molte famiglie. Chi ha visitato il mercato ha mostrato di apprezzare molto anche gli allestimenti in puro stile metropolitano e d'avanguardia che invade Catania con un forte impatto underground, a cominciare dalla rete da pesca con i simboli del mare che ha fatto da cielo alle bancarelle.

popup-2-2-3

Il Popupmarket, come ha sottolineato l'organizzatrice Sarah Spampinato, continua ad attrarre per il suo essere mix di design, riciclo creativo, moda, arte, musica. Un mercato unico nel suo genere in tutto il Sud Italia e che, patrocinato dal Comune di Catania, si rispecchia nelle creazioni, ricercate e originali, di artisti e artigiani di tutta la Sicilia. Che hanno trovato ancora una volta una meravigliosa cornice nella Pescheria di Catania. popup 3-2-2

Nell'edizione di questo week end presenti quaranta espositori, quattro mostre tra arte e fotografia, a cura di Daniele Spitaleri, con le opere di Francesco Molino & Salvo Puccio, Walter Lupo, Caterina Palermo e Roberta Sottosanti.

E ancora, food, drink, happy hour e "Al Teatrino di Maric" e le lezioni di rock'n roll gratuite da parte della comunità rockabilly The Boppin' crew. Presente anche l'organizzazione non governativa CoPE nata a Catania e che si occupa di cooperazione per lo sviluppo del volontariato internazionale con progetti in Tanzania, Guinea Bissau, Madagascar e Perù ma anche a Catania.

Particolarmente apprezzato l'esperimento della scuola di lingue Athena, che ha consentito conversazioni in idiomi diversi: una piccola Babele come si conviene a un mercato internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento