Il porto di Catania inserito nella rete delle più importanti infrastrutture europee

Questo permetterà al porto etneo di accedere​ a importanti finanziamenti europei, del Cef e della Banca centrale europea

Il porto di Catania è stato incluso nella rete Ten-T Comprehensive network (Rete Globale) che raggruppa le principali infrastrutture dell’Unione europea, permettendo allo scalo etneo di attingere ai fondi provenienti da Bruxelles.

A darne notizia è Salvo Pogliese, parlamentare europeo di Forza Italia, membro della commissione Trasporti dell’Europarlamento, che aveva più volte interessato l’olandese Herald Ruijetrs, capo unità responsabile della rete transeuropea, della questione della precedente esclusione del porto catanese.

“L'inserimento del porto di Catania nella rete Tent-T è una notizia altamente positiva, non solo per Catania ma per l’intera Sicilia orientale, perché permetterà al porto etneo di accedere​ a importanti finanziamenti europei, in particolare a quelli strutturali, del Cef e della Banca centrale europea, che consentiranno il potenziamento della nevralgica infrastruttura, con eccezionali ripercussioni economiche e lavorative per l’intero territorio", dichiara Pogliese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento