Porsche e Ferrari sequestrate a Catania, erano usate da nullatenenti

Riscossione Sicilia ha proceduto oggi al fermo amministrativo di 3 Ferrari e 2 Porsche Carrera a Catania. Le 5 automobili risultavano in uso a nullatenenti. Un'altra persona con un debito con il fisco di oltre 80 milioni di euro è stata segnalata ai Carabinieri

Riscossione Sicilia ha proceduto oggi al fermo amministrativo di 3 Ferrari e 2 Porsche Carrera a Catania. Le 5 automobili risultavano in uso a nullatenenti. Un'altra persona con un debito con il fisco di oltre 80 milioni di euro è stata segnalata ai Carabinieri. Gli uffici di Palermo della società esattoriale hanno invece chiesto al Prefetto la revoca del permesso di soggiorno per un cittadino straniero: un arabo che risulta avere un'esposizione di 9 milioni di euro con il fisco.

"Riscossione Sicilia con la task force appena istituita ha iniziato il suo nuovo corso - commenta in una nota il presidente Antonio Fiumefreddo - Si fermano e si sequestrano i beni e così si restituisce alla collettività ciò che si voleva evadere. E' ammirevole lo sforzo di dipendenti e dirigenti della società che sono in prima linea. I fatti parlano. Avanti tutta #senzaguardareinfaccianessuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento