Porte di Catania: arrestate due ragazze per furto in profumeria

Le due ragazze sono state bloccate all'interno del centro commerciale Porte di Catania mentre tentavano di allontanarsi dopo aver rubato

I Carabinieri della Stazione di Librino hanno arrestato G.J., di anni 19 e F.E. , 24enne, per furto aggravato. Le due ragazze sono state bloccate all’interno del centro commerciale Porte di Catania mentre tentavano di allontanarsi dopo aver rubato, previa rimozione dei sistemi antitaccheggio, vari articoli di profumeria, del valore complessivo di € 250,00 circa

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La refurtiva è stata recuperata e consegnata al responsabile dell’esercizio commerciale. Le arrestate sono state accompagnate presso le loro abitazione e sottoposte, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento