Portici di corso Sicilia al buio, allarme sicurezza per residenti e commercianti

Ad evidenziare il problema è il presidente della commissione comunale alla viabilità Giuseppe Castiglione

"Premesso che un quartiere per essere considerato più sicuro e vivibile non può fare a meno della pubblica illuminazione. Come componente del gruppo Grande Catania e presidente della commissione comunale alla viabilità chiedo un potenziamento e un sostanziale miglioramento del sistema di pubblica illuminazione in tutto il corso Sicilia". Ad affermarlo è il consigliere comunale Giuseppe Castiglione commentando l'allarme sicurezza lanciato da residenti e commercianti.

"In un’area a forte vocazione commerciale - spiega Castiglione - dove problemi come l’abusivismo, i bivacchi a cielo aperto di tanti extracomunitari e senza tetto e le continue aggressioni penalizzano ulteriormente il quartiere, avere servizi e strutture adeguate può rappresentare una svolta decisiva in termini di decoro e vivibilità. Sotto i portici,infatti, manca la pubblica illuminazione con il risultato che un’ampia parte del Corso Sicilia resta quasi completamente al buio. Le uniche luci provengono dalle insegne dei negozi e delle banche di quella che una volta era considerata la 'city' di Catania. Può bastare tutto questo? Assolutamente no, soprattutto se consideriamo che, in questo particolare periodo dell’anno, la vicina via Etnea e piazza Stesicoro sono abbellite a festa. Il buio,infatti, alimenta la piaga degli scippi e delle rapine. Considerato che durante le festività natalizie le strade del centro di Catania, corso Sicilia compreso, accoglieranno migliaia di visitatori alla ricerca dei regali, l’intera zona non adeguatamente illuminata può rappresentare un vantaggio per i delinquenti".

"Visto che sotto i portici del corso Sicilia - continua il presidente della commissione alla viabilità -  dalle 6 di pomeriggio sembra di camminare nel cuore della notte i criminali, approfittando dell’oscurità, potrebbero scippare i passanti oppure rubare coloro che utilizzano gli sportelli bancomat. Per tutte queste ragioni, quindi, chiedo al Sindaco Bianco e all’assessore Di Salvo di intervenire immediatamente perché una pubblica illuminazione efficiente garantisce un maggiore senso di sicurezza tra i cittadini. Niente stravolgimento del piano di lavoro attualmente in atto per sostituire le lampadine danneggiate dalle strade catanesi, ma la precisa richiesta di eliminare i lunghi iter burocratici e ottenere così un lavoro tempestivo per illuminare i portici di corso Sicilia" 

"Solo in questo modo  - conclude Castiglione - si può migliorare la sicurezza nella zona, aiutare i commercianti ad avere un quartiere degno di questo nome, incentivare le persone a frequentare il territorio ed a preservare l’incolumità dei pedoni tutte le volte che devono attraversare la strada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento