Porto: continuano i furti di semirimorchi, la denuncia della Fai

Nonostante i ripetuti appelli rivolti alla Prefettura e alle autorità competenti, continuano i furti di interi semirimorchi carichi di merce al Porto di Catania. "E' inconcepibile", afferma il presidente Fai Sicilia

camion

''Nelle ultime settimane nel porto di Catania si sono verificati altri quattro furti di interi semirimorchi carichi di merce, con un danno enorme per le aziende di autotrasporto vittime dei ladri. Tutto è avvenuto in pieno giorno e senza che le Forze dell'Ordine preposte al controllo dell'area portuale si accorgessero di nulla''. Lo denuncia in una nota la Federazione autotrasportatori italiani (Fai) Sicilia.

L'associazione rileva inoltre come ''nonostante i ripetuti appelli rivolti alla Prefettura e alle autorità competenti per un incontro atto ad affrontare e a risolvere il problema che rischia di compromettere l'attività di decine di aziende che operano al porto, Fai Sicilia non ha ottenuto alcuna risposta''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

''E' inconcepibile - afferma il presidente Fai Sicilia Giovani Agrillo - che un scalo cosi' importante per la Sicilia venga abbandonato ai ladri. Le aziende dell'autotrasporto rischiano la bancarotta''. ''Se tale problematica non dovesse essere risolta - aggiunge Agrillo - gli autotrasportatori e i rispettivi committenti abbandoneranno lo scalo procurando un grave danno all'economia dell'Isola. Il silenzio delle autorita' ci scoraggia e rileva il loro totale disinteresse nei confronti del territorio''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento