rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Porto Di Catania

Porto, inchiesta nuova darsena: rinvio a giudizio per 5 indagati

L'udienza è stata fissata per il 18 febbraio e si terrà davanti al Gup Fabio Di Giacomo Barbagallo: i reati ipotizzati sono falso e violazione di leggi ambientali

Un mese fa gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari, come segnalato dall'associazione catanese CittàInsieme.

Ieri, nell'ambito dell'inchiesta sulla progettazione della nuova darsena commerciale nel porto di Catania che avrebbe influito sul corso del Torrente Acquicella, la Procura etnea ha chiesto i rinvio a giudizio di cinque indagati.

L'udienza è stata fissata per il 18 febbraio e si terrà davanti al Gup Fabio Di Giacomo Barbagallo: i reati ipotizzati sono falso e violazione di leggi ambientali. L'atto è stato depositato dal procuratore Michelangelo Patanè e dal sostituto Pasquale Pacifico nei confronti dei tecnici Franco Persio Boschetto, Giuseppe Marfoli e Cristina Maria Pedri, realizzatori dello studio per l'impatto ambientale. Atto rivolto anche a Riccardo Acernese, in qualità di legale rappresentante della Tecnis, impresa che realizzò l'opera. Infine nei confronti di Pietro Viviano, direttore dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, inchiesta nuova darsena: rinvio a giudizio per 5 indagati

CataniaToday è in caricamento