rotate-mobile
Cronaca

I progetti che ridisegnano il porto: via i palazzi vicino alla Marina e banchine sgomberate

Il progetto prevede di limitare a soli 50 metri l’occupazione delle banchine portuali, anziché i 160 originariamente previsti

"Con l’interramento della stazione centrale, il completamento del doppio binario fino ad Acquicella e la nuova stazione sotterranea nei pressi di Piazza Duomo, si ridisegna la Catania del 2030, ridando nuova vita al fronte del porto". E' quanto dichiara il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, rendendo nota l'intenzione di abbattere l'edificio che attualmente ospita la Capitaneria di Porto per ridisegnare la linea costiera degli Archi della Marina. In arrivo anche limitazioni per l'occupazione del suolo nelle banchine. "Prossimamente - continua - adotteremo la delibera di consenso al progetto di limitare a soli 50 metri l’occupazione delle banchine portuali, anziché i 160 originariamente previsti, che avrebbero sacrificato eccessivamente lo specchio d’acqua. Con l’inizio dei lavori verranno finalmente demoliti anche quei due brutti manufatti interni al porto, che occludono la vista del mare da villa Pacini e dagli Archi della Marina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I progetti che ridisegnano il porto: via i palazzi vicino alla Marina e banchine sgomberate

CataniaToday è in caricamento