Posteggiatori abusivi, ancora sequestri di somme e sanzioni

Prosegue l'azione della polizia contro l'odioso fenomeno

Continua la stretta della polizia nei confronti dei posteggiatori abusuvi. Nel pomeriggio di venerdì, nel centro storico, è stato effettuato un servizio che a dei controlli mirati in Piazza Tricolore e in piazza M. Battaglia dove sono stati scoperti rispettivamente B.G. di anni 47 e C.G. di anni 36. Ad entrambi è stata sequestrata la somma complessiva di euro 50 provento dell’attività illecita. Le nuove leggi hanno introdotto un pugno duro contro i parcheggiatori abusivi che potranno addirittura finire in carcere in due casi: se nell'attività di parcheggiatore abusivo sono impiegati minori oppure se il soggetto è recidivo, ovvero sia già stato sanzionato per la medesima violazione con provvedimento definitivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento